Questo sito richiede di avere JavaScript abilitato.

Il migliore corso di formazione è quello che segue il ritmo di studio di ogni corsista

Il migliore corso di formazione è quello che segue il ritmo di studio di ogni corsista, un’affermazione in apparenza piuttosto semplice che porta con sé però molte domande, molti dubbi. Che cosa significa infatti seguire il ritmo di studio di ogni corsista? Perché è così importante? Come può un corso di formazione riuscire in questa impresa? Cerchiamo di rispondere insieme a queste domande.

Kind doctor taking care of an old man in wheelchair.

Che cosa significa seguire il ritmo di studio di ogni corsista?

Un corso di formazione deve essere ben strutturato, con una cadenza programmata quindi delle lezioni e con una fine che sia stata stabilita, che sia già possibile segnare sul calendario. Il corsista questo lo sa e deve riuscire ad organizzare al meglio il proprio lavoro, cercando quindi di stare al passo con le lezioni. Stare al passo con le lezioni non è difficile se lo studio può essere fatto seguendo il proprio ritmo: studiando quindi al mattino per coloro che appena svegli sono molto più produttivi oppure la sera, magari anche dopo cena, magari anche in un orario piuttosto tardo, per coloro che invece solo in questa fascia notturna hanno la voglia di mettersi sui libri.

Avere la possibilità di studiare in ogni momento della giornata, non significa solo riuscire ad essere più produttivi, ma anche riuscire a gestire ogni impegno quotidiano al meglio. Perché una persona che ha deciso di seguire un corso di formazione magari ha un lavoro, segue un corso universitario, ha una famiglia, ha un bambino molto piccolo da accudire, tutti impegni che potrebbero collidere con quelli di un corso.

Seguire il ritmo di studio di ogni corsista significa però anche non dettare regole ferree per quanto riguarda la consegna di eventuali lavori e lo stesso vale anche ovviamente per quanto riguarda eventuali verifiche. Risulta inutile mettere una data rigida, se poi in quelle tempistiche per quel soggetto studiare nel modo adeguato è impossibile. Meglio dargli qualche giorno in più così che arrivi davvero preparato, non vi pare? Dopotutto infatti non siamo a scuola. Si parla di formazione, di plasmare una persona affinché si trasformi in una figura professionale e per plasmare qualcuno bisogno avvicinarsi a lui, al suo stile di vita, al suo modo di essere, altrimenti riuscire in questa impresa risulta impossibile.

Perché è importante seguire il ritmo di studio di ogni corsista?

Seguire il ritmo di studio di ogni corsista è importante proprio per il motivo che abbiamo appena spiegato, perché solo avvicinandosi ai suoi ritmi e alle sue esigenze è possibile trasformare una persona in una figura professionale di elevato livello. Dopotutto infatti ogni persona è un universo a parte, con leggi proprie che lo regolano, e credere di avere tra le mani una formula che possa essere ideale per tutti è solo una mera fantasia. Ogni formula dovrà sempre essere calibrata e personalizzata sul singolo: solo così sarà possibile formare un esercito di veri professionisti che sanno quello che fanno e che vogliono svolgere la loro attività con passione e determinazione. In caso contrario quello a cui sarà possibile dare vita è un esercito di somari, poco preparati, incapaci di apprezzare il lavoro che fanno, e non sembra anche a voi che sarebbe davvero un peccato?

Come può un corso di formazione riuscire a seguire il ritmo di studio di ogni corsista?

Un corso di formazione può riuscire in questa difficile impresa solo offrendo uno studio a distanza. Anziché andare in aula, il corsista può seguire i corsi direttamente dal proprio computer di casa, ma non solo: anche le comunicazioni con i docenti, la consegna dei lavori, i test di valutazione si svolgono direttamente online. Il vantaggio non è solo che il corsista non si deve muovere da casa e può quindi imparare una professione anche se vive a molti chilometri di distanza dalla sede della scuola di formazione che ha scelto. Il vantaggio è proprio che in questo modo docenti e corsisti possono organizzarsi come meglio credono, senza dover prendere in considerazione le esigenze della classe nella sua interezza, ma pensando quindi ad ogni individuo e ad ogni sua esigenza in modo preciso, puntuale e intenso. Ovviamente sino a qualche anno fa tutto questo non era possibile, ma grazie alle nuove tecnologie anche la formazione diventa qualcosa da tenere sempre a portata di mano, a portata di click, e personalizzabile al cento per cento.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *